+41 (0)78 6993598 info@crystalhemp.com

In recente uno studio condotto su 30 fumatori dipendenti di sigarette, la somministrazione di una singola dose di CBD da 800 mg ha ridotto il senso di piacere da sigaretta, rispetto al placebo, dopo l’astinenza notturna. Lo studio è stato condotto da ricercatori britannici dello University College di Londra, del King’s College di Londra, dell’Università di Exeter e dell’Università di Bristol e pubblicato sulla rivista Addiction. L’astinenza da tabacco durante la notte ha aumentato l’attenzione verso le immagini del tabacco. Il CBD ha invertito questo effetto, tanto che l’attenzione automatica era diretta lontano dalle immagini di sigaretta. Paragonato al placebo, il CBD ha anche ridotto la piacevolezza delle immagini di sigarette. Il CBD non ha influenzato il desiderio o l’astinenza da tabacco.
Ma gli scienziati si erano già dedicati a questa tematica nel 2013 quando i ricercatori dell’unità clinica di Psicofarmacologia dello University College of London, avevano spiegato che la scienza sta rendendo sempre più chiaro il ruolo del sistema endocannabinoide in questo tipo di dipendenza.
In questo studio pilota pubblicato da Elsevier, che potete trovare integralmente qui, gli studiosi hanno diviso in due gruppi da 12 i 24 volontari fumatori di tabacco dando ad un gruppo (scelto a caso senza che loro lo sapessero) un inalatore di CBD e all’altro un inalatore con una sostanza placebo, spiegando loro di utilizzarlo nel momento in cui sentissero l’urgenza di fumare una sigaretta. Dopo una settimana i dati dicevano che coloro che avevano utilizzato il placebo, non avevano diminuito il numero di sigarette fumate, chi invece aveva usato il CBD ha ridotto le sigarette in media del 40%. I risultati indicano inoltre come gli effetti del CBD si mantengano anche nel periodo successivo.
Secondo i ricercatori questi primi dati, uniti alle nozioni che già si hanno su questo composto, suggeriscono che le evidenti potenzialità del cannabidiolo nel combattere la dipendenza da nicotina, vengano approfondite in altri studi specifici.

©Crystal Hemp